lunedì 14 gennaio 2013

Torta scacchiera

Soundtrack: I'm back (Rihanna)

Esatto! Rieccomi!
Con il mio vestitino tutto nuovo, sono tornata, più spumeggiante che mai :)
Ho salutato davvero con poca nostalgia il 2012 e ho voluto dare il benvenuto al nuovo anno in maniera frizzante, piena di desideri, di dolci e di buoni propositi.
E quindi, non senza aver prima ringraziato Cappuccino&Cornetto da cui ho preso l'idea, ecco uno dei meravigliosi dolci che hanno accompagnato questo inizio d'anno: la torta scacchiera



Ho seguito fedelmente le dosi riportate su Cappuccino&Cornetto, ma credo che per riprodurre questa torta vada bene un qualsiasi composto morbido, alla stregua di un ciambellone.

Ingredienti( per 3 forme da 22 cm, alte circa 4-5 cm)
5 uova
250 ml di latte
400 gr di farina 00 ( più 3 cucchiai per la versione chiara dell’impasto)
300 gr di zucchero
200 gr di burro 
1 bustina di lievito per dolci
3 cucchiai di cacao amaro ( per la versione scura dell’impasto)

Per realizzare questa torta esiste un apposito stampo della Wilton, ma si possono tranquillamente utilizzare tre stampi uguali e due sac-a-poche. Io ho utilizzato gli stampi e le sac-a-poche, una riempita con l'impasto chiaro e una con quello al cacao

In una ciotola rompete le uova e sbattetele con una parte del latte ( 100 ml); in un altra ciotola invece versate la farina setacciata, lo zucchero e il lievito in polvere, mescolatele e unite il latte e il burro morbido a pezzetti poco per volta mescolando con un frullatore elettrico. Continuate  fino ad incorporare tutto il burro e infine aggiungete il composto di latte ed uova mescolando a velocità più alta.
A questo punto dividete la pastella in due ciotole, ( avrà una consitenza abbastanza fluida) in una ciotola metterete altri 3 cucchiai di farina, nell’altra 3 cucchiai di cacao , mescolate e amalgamate per bene le creme.
Mettete le due creme in due sac a poche.
Imburrare le tre teglie e formare, partendo dall'esterno, cerchi concentrici alternando i colori: se la prima teglia partirà con il composto chiaro, la seconda partirà con quello al cacao e la terza nuovamente con quello chiaro.
Cuocere in forno caldo, modalità ventilata, a 180° per circa 15 minuti. Vale la prova stecchino. 
Far raffreddare e sformare.



Io ho bagnato la torta con una bagna di acqua, zucchero e rhum. Ho poi montato i vari piani dividendo ogni strato con della semplice ganache al cioccolato fondente: ho portato a bollore 200 ml di panna con la quale ho poi sciolto 200 gr di cioccolato fondente a pezzi)
Ho infine guarnito la torta con panna montata di colore lilla (ho utilizzato del colorante alimentare liquido, mettendo poche gocce direttamente nella panna prima di montare)


11 commenti:

  1. Ma ti è venuta benissimo!!!!!
    :D
    è la sorella gemella della mia!!!!! forte!
    Brava brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Tutto merito delle tue ottime spiegazioni!

      Elimina
  2. Mamma che meraviglia! ... e che pazienza! Bello anche il vestito nuovo: SEI TU!!
    Buonanotte e bentornata nella blogsfera!
    Nora

    RispondiElimina
  3. E' bello anche il vestitino lilla della tua torta! :)

    RispondiElimina
  4. conosco la teglia per fare questa torta, ma hai ragione si può fare ugualmente e a te venuta benissimo, bellissima, golosa e sei stata proprio brava. Bacio Rosalba

    RispondiElimina
  5. Finalmente Ho Capito ! Non sembra difficilissimo! Provero'di sicuro .... Bellissima!

    RispondiElimina
  6. Io la teglia ce l'ho ma non mi è mai venuta così bene.....complimenti
    Bellissima ricetta (ma a questo ci avevi già abituato) per inaugurare un bellissimo "vestito" nuovo :-)

    RispondiElimina
  7. bella e buona la tua torta.Brava, a presto

    RispondiElimina
  8. il nuovo look è strepitoso! E la torta non è da meno, ma perchè non osno la tua vicina di casa? Baciotti Helga

    RispondiElimina
  9. eccoti, tutta di nuovo vestita, bello il blog.
    E mi piace anche la torta, sia chiaro!

    RispondiElimina
  10. Sei stata bravissima, pensa che io ho lo stampo della Wilton di cui hai parlato e non mi è venuta bella quanto la tua. Complimenti!

    RispondiElimina